Vi piacerebbe salire sulla vostra automobile senza più dover pensare alla guida, dedicando il tempo del viaggio ad altre utili o divertenti attività? Probabilmente in futuro diventerà la normalità e ci sono aziende che stanno già cercando di velocizzare questo passaggio. È il caso di Zeekr, marchio del gruppo cinese Geely, che recentemente ha presentato M-Vision, il suo prototipo di un robotaxi elettrico a guida autonoma.

Volete saperne di più? Continuate a leggere il nostro articolo!

La piattaforma SEA-M

Questo futuristico veicolo si baserà su una piattaforma denominata SEA-M, la quale consentirà di progettare veicoli con interni più ampi, ingressi al mezzo più agevoli, schermi multifunzionali per far sì che i passeggeri potranno restare connessi a Internet durante il viaggio e molto altro.

Quando sarà disponibile questa piattaforma? Sembrerebbe nel 2024 per la produzione in serie.

Le caratteristiche di M-Vision

Sono emersi i primi dettagli per quanto riguarda M-Vision. Fari rigorosamente a led, sensori diffusi su varie parti della carrozzeria, portiere scorrevoli, assenza di volante e quindi di conducente, con i 5 posti riservati ai passeggeri ed elevati standard dal punto di vista della sicurezza.

La plancia ha un grande display con altoparlanti ai lati. I sedili si potranno anche ruotare a 180 gradi in modo da comunicare meglio tra passeggeri e creare una situazione simile a quella di casa, visto che sono presenti anche tavoli pieghevoli.

Mezzi per il car sharing

Secondo le prime indiscrezioni, questi radiotaxi inizialmente saranno utilizzati soltanto per i servizi di car sharing in alcune città americane e dovrebbero essere predisposti per effettuare 500 mila km in 5 anni (mediamente 16 ore al giorno).

Ora non resta che attendere che l’azienda fornisca ulteriori dettagli tecnici!

I robotaxi

Doverosa parentesi: cosa sono i robotaxi? Si tratta di veicoli con guida autonoma senza conducente che, però, prevedono comunque la presenza di una sorta di “autista” che monitori la vettura.

Alcuni di questi mezzi sono già diffusi negli Stati Uniti, ad esempio a San Francisco, dove però viaggiano solo su alcune strade, ad una velocità massima più ridotta (autolimitata a 100 km/h) e non funzionano con pioggia o scarsa visibilità, ma ci sono aziende che adottano criteri ancora più stringenti per la circolazione di questi innovativi veicoli green.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by