Ci sono le località con il mare più bello o le spiagge più pulite; c’è chi promuove la sostenibilità; e ci sono poi le mete con i paesaggi incontaminati. Stilare una classifica delle destinazioni più sostenibili in Italia e nel mondo non è certo semplice; proprio per questo noi abbiamo preferito far riferimento ad alcuni parametri che hanno preso in considerazione varie realtà (ad esempio, Legambiente) per proporre alcune mete che rispettano l’ambiente e si adattano perfettamente ad un turismo lento e sostenibile, senza la pretesa di metterne una davanti all’altra.

Le mete sostenibili in Italia

Trento

Partiamo dall’Italia con Trento; secondo la classifica di Ecosistema Urbano 2020 (stilata da Legambiente, Ambiente Italia e Il Sole 24 Ore), è la città più vivibile. Il Comune capoluogo del Trentino-Alto Adige presta attenzione alla mobilità ciclabile, riduce gli sprechi energetici grazie al vasto impiego di rinnovabile e ha aria pulita. Per redigere la classifica, sono importanti anche la presenza di aree verdi, la sicurezza delle strade, la gestione dei rifiuti e molti altri.

Bibione

Passiamo poi ad una destinazione balneare con Bibione, la cui spiaggia è da tempo plastic e smoke free. Anche per questo nel 2021 è una delle migliori esperienze all’interno di “Cercasi spiagge accessibili”, iniziativa nata dalla collaborazione tra Legambiente, Turisti per caso, la rivista Mondo Balneare e Village 4 All.

Maremma Toscana

Spostiamoci dalla spiaggia al mare con il Comprensorio della Maremma Toscana (Grosseto), che si è aggiudicato il primo posto nella classifica “Le Cinque Vele” di Legambiente e Touring Club, la quale premia il mare più bello e pulito d’Italia.

Moena

Andiamo, poi, in montagna con Moena sulle Dolomiti, tra le prime 100 località del mondo maggiormente impegnate per la promozione del turismo sostenibile nel 2017 secondo l’organizzazione Green Destinations.

Sud Sardegna

Concludiamo il nostro tour attraverso lo Stivale su un’isola, visitando il sud della Sardegna, in particolare l’area attorno a Cagliari, tra Chia e Costa Rei; una zona affascinante, a tratti selvaggia ma anche ricca di storia e cultura. Nel 2016 è stata proclamata dalla Commissione europea come la “Prima destinazione sostenibile d’Europa” per il turismo e l’ambiente, grazie al fatto che propone un modello di turismo sostenibile basato sulla salvaguardia dell’ambiente e delle identità locali.

Le mete sostenibili in Europa

Se allarghiamo lo sguardo all’Europa, invece, possiamo far riferimento a un premio della Commissione europea denominato “Capitale Verde Europea”. Troviamo Lisbona (Portogallo) vincitrice del premio 2020, Lahti (Finlandia) per il 2021 e Grenoble (Francia) per il 2022. Questo premio “rende omaggio – si legge sul sito internet – alle città europee che portano avanti iniziative e gestioni ambientali urbane innovative, all’avanguardia nello sviluppo urbano sostenibile, coinvolgendo i cittadini e sperimentando soluzioni innovative alle sfide ambientali”.

Per stilare la classifica vengono presi in considerazione molti fattori, tra i quali: la qualità dell’aria e dei rifiuti, la crescita verde, la mobilità urbana e l’energia rinnovabile.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by