La chiave per il cambiamento sta nella capacità di ascoltare, per comprendere le nuove esigenze, i nuovi bisogni, le nuove visioni del mondo, anche (e soprattutto) dei giovani. 

“Ascolta” è anche il significato latino del nome Audi. Questa casa automobilistica ha recentemente promosso “Re-generate Planet”. Si tratta di un ciclo di incontri che pongono al centro la sostenibilità ambientale, l’innovazione, l’etica e il dialogo con i giovani. Audi ha collaborato con H-Farm, una piattaforma che si impegna nel formare i giovani per diventare imprenditori.

Etica e sostenibilità

L’ascolto diventa essenziale anche nel settore dell’automotive. Come è emerso da questi incontri, c’è la necessità di innovarsi tecnologicamente, ma senza lasciare in secondo piano l’etica e la sostenibilità. 

È proprio quello che sta facendo Audi con azioni concrete. Come ha evidenziato il direttore di Audi Italia Fabrizio Longo, la casa automobilistica tedesca sta decarbonizzando i propri impianti e le vetture elettriche vengono prodotte esclusivamente in siti carbon neutral. 

Inoltre, sempre Longo ha parlato anche delle batterie. “Il 95% degli accumulatori, come cita wired.it, viene riutilizzato e impiegato nella creazione di accumulatori statici”. 

Innovazioni tecnologiche

Gli incontri si sono anche focalizzati sulle innovazioni tecnologiche, che si svilupperanno con il supporto dell’intelligenza artificiale. Un esempio che riguarda anche Audi è la guida autonoma. Un ulteriore focus interessante degli incontri riguarda l’ etica, che non deve mai essere messa in secondo piano, quando si parla di innovazione.

L’importanza dei giovani

Al centro di tutto questo è essenziale mettersi in ascolto delle giovani generazioni; oltre ad avere una spiccata sensibilità ambientale, fanno comprendere quali possono essere le nuove esigenze della clientela. Diventa fondamentale anche formare i giovani, in modo che in futuro possano essere loro i protagonisti del cambiamento, con lo sviluppo di soluzioni creative e innovative, che mettano anche al centro il rispetto dell’ambiente. Una buona base di partenza è data dall’idea che il concetto di auto sia sempre più inteso come un’esperienza che si relaziona anche con le infrastrutture.

E’ proprio questo lo scopo del Founder Innovation Lab. Un laboratorio nato dalla collaborazione tra Audi Denkwerkstatt e Techstars (durante gli incontri ne ha parlato Tim Miksche, che dirige Audi Denkwerkstatt). 

Riassumendo, le parole chiave di questi incontri sono state: innovazione tecnologica, sostenibilità ambientale, etica e giovani generazioni, ma sempre intrecciandole con un’altra determinante: “ascolto”, “Audi” appunto!

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by