Si parla molto di mobilità elettrica e sostenibilità, ma quanta della nostra energia viene effettivamente prodotta da fonti rinnovabili?
Una mappa ce lo mostra in tempo reale.

Electricity Map è una mappa interattiva dei consumi energetici dell’Europa e di alcuni stati del mondo. Il sito mostra le fonti energetiche sfruttate – rinnovabili e non – e la quantità di carbone utilizzato per produrre energia elettrica. Questo strumento, inoltre, utilizzando i dati metereologici, calcola il potenziale eolico e solare delle nazioni selezionate: attraverso alcune funzionalità, la mappa simula in tempo reale la velocità del vento e la densità delle nuvole.

Alla Norvegia la medaglia d’oro: lo stato scandinavo ha infatti drasticamente ridotto le emissioni attraverso l’energia idroelettrica. Anche la Francia è uno dei paesi che produce meno energia attraverso il carbone, poiché si è focalizzata soprattutto sul nucleare.
La Polonia e l’Estonia sono le due nazioni che presentano le statistiche peggiori: utilizzano ancora in maniera pesante carbone e petrolio di scisto per produrre energia elettrica.

L’Italia fa ancora utilizzo di una grande quantità di combustibili fossili – circa il 54% del fabbisogno – eppure avrebbe un potenziale enorme data la conformazione geografica e il clima favorevole.
Al nord spicca l’idroelettrico, bene il geotermico al centro mentre al sud è l’eolico a spingere di più. Bene, ma è ancora gas e carbone a trainare la produzione di energia italiana.


Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by