Vento, pioggia, maltempo. Sono queste le principali cause per le quali con l’autunno e l’avvicinarsi del primo freddo molto probabilmente utilizzerete meno il vostro monopattino elettrico. Proprio per questo è importante che sappiate quale sia il modo migliore di conservarlo, per evitare di riscontrare spiacevoli sorprese all’inizio della primavera, quando finalmente scenderete in garage entusiasti di rimettervi alla guida del vostro amato mezzo green.

Ma non preoccupatevi perché, in generale, basterà adottare una serie di precauzioni ed effettuare alcuni controlli.

I consigli dell’Automobile Club tedesco

Quindi vediamo meglio nel dettaglio cosa fare per una corretta manutenzione. Alcuni di questi consigli arrivano dall’Adac che è l’Automobile Club tedesco, ossia il più grande club automobilistico d’Europa:

1. In primo luogo, durante l’inverno (o comunque quando non si utilizza il monopattino per più di un mese) bisogna fare molta attenzione alla pulizia, utilizzando un panno umido per la superficie, mentre è necessario pulire le componenti elettriche con panni asciutti.

2. Si può, inoltre, spruzzare un prodotto a base di cera per proteggerlo dall’umidità (da non utilizzare, però, su freni e gomme)

3. Poi è necessario riservare grande attenzione alla batteria: è consigliato ricaricarla al 60%, in ambienti asciutti e con temperature tra i 10 e i 30 gradi.

4. In generale, è meglio lasciare il proprio mezzo green, specialmente se per tanto tempo, in un luogo asciutto con temperature tra i 5 e i 20 gradi. Se non avete la possibilità di lasciare il monopattino in un luogo con queste caratteristiche, cercate almeno di farlo con la batteria (rimuovendola).

5. Passiamo al tema pneumatici: quando si prevede un inutilizzo prolungato, se avete le gomme con camera d’aria cercate di ridurre la pressione a 1,5-2 bar o comunque seguite le indicazioni del rivenditore specializzato. Sempre per i monopattini con camera a d’aria, inoltre, è meglio appenderli al muro con un supporto specifico (che si può acquistare facilmente anche su Amazon), facendo in modo che il peso del mezzo non gravi sulla stessa camera d’aria.

Ulteriori consigli

6. È sempre una buona idea, che diventa d’obbligo se siete costretti a posteggiarlo all’esterno, coprire il vostro monopattino con un telo per proteggerlo dall’umidità, dalla polvere e dalle intemperie.

7. Se vi capita di condurre il vostro monopattino sotto la pioggia, asciugatelo accuratamente dopo ogni utilizzo

8. Prima di riutilizzarlo, controllate che tutte le componenti (ad esempio, i freni) siano ben funzionanti

Come avete visto, basta un po’ d’accortezza per una buona manutenzione del vostro monopattino elettrico: comunque, fate sempre riferimento anche al libretto d’istruzioni e, in caso di ulteriori dubbi, chiedete ai rivenditori autorizzati.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by