L’università di Tokyo ci presenta l’ultima frontiera nell’ambito della mobilità green: l’ebike gonfiabile. Ormai le soluzioni per affrontare il tragitto casa-lavoro in modo veloce e sostenibile sono innumerevoli, si va dai monopattini agli over-board, ma nella capitale del Sol Levante hanno deciso di portare questo concetto ad uno stadio successivo.

Praticità a portata di mano

È con lo scopo di introdurre un nuovo standard di comodità che nasce il primo prototipo di ebike gonfiabile, facilmente trasportabile in uno zaino grazie al suo peso contenuto di appena 5.5 kg.

Poimo (acronimo per POrtable and Inflatable MObility): è questo il nome della piccola ebike in poliuretano termoplastico, pensata per calarsi nell’ecosistema di Tokyo,una delle città più trafficate al mondo, dove risponderà più che altrove all’esigenza dei cittadini di inventarsi una mobilità alternativa e autonoma.

Come funziona

Il funzionamento è estremamente intuitivo, per rendere il veicolo alla portata di tutti: dopo averlo estratto dallo zaino, si gonfia in pochi minuti con una semplice pompa a mano, si attaccano le ruote e il motore elettrico e si è pronti ad affrontare il famoso “ultimo miglio” fino al luogo di lavoro o di studio.

Tuttavia, essendo Poimo poco più di un prototipo, non sono ancora stati resi noti l’autonomia e la capacità della batteria e non è nemmeno chiaro se il modello verrà distribuito al di fuori del territorio giapponese. Per questo e le altre specifiche tecniche non ci resta che aspettare.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by