Non solo mobilità elettrica a noleggio, ma anche fornitura di energia, gestione intelligente della ricarica, riutilizzo delle batterie: sono questi i principali servizi offerti da “Mobilize“, il nuovo brand del gruppo Renault. Un marchio che va oltre il settore automotive, proponendo servizi legati anche alla mobilità, all’energia e ai dati.

“Il nostro obiettivo – spiega Clotilde Delbos, direttore generale di Mobilize – è massimizzare l’utilizzo dell’auto con viaggi di mobilità semplificati, più sostenibili e accessibili per persone e merci, riducendo al contempo l’impatto ambientale”.

Il noleggio delle auto elettriche

Da una parte, quindi, c’è il noleggio di veicoli elettrici per un tempo determinato, da 30 minuti fino a una settimana, anche per lunghi spostamenti. Un servizio che ha debuttato lo scorso giugno a Bergamo (entro la fine dell’anno sarà disponibile in altre 10 città italiane) con 45 Renault Zoe noleggiabili con app e che ha un costo di 10 euro l’ora, con 50 chilometri di percorrenza inclusi (superati i quali si pagano 0,20 centesimi). La tariffa giornaliera a forfait è di 50 euro.

Tre nuovi veicoli elettrici

Recentemente, poi, Renault Mobilize ha presentato anche altri tre modelli di veicoli elettrici per il servizio di noleggio: Duo per la mobilità condivisa, Bento per la consegna o il trasporto di merci di piccole dimensioni e Hippo per la consegna all’ultimo miglio. I primi due modelli dovrebbero debuttare entro il 2023, mentre per il terzo non è ancora stata comunicata una data.

I servizi per la fornitura di corrente elettrica

Dall’altra parte, invece, il nuovo marchio di Renault sta perfezionando alcuni servizi per la fornitura di corrente elettrica, come Mobilize Power Solutions, che si occupa dell’installazione a domicilio di wall box per la ricarica, Mobilize Charge Pass, per accedere a oltre 260 mila punti ricarica pubblici in 25 Paesi europei connessa a un’app per individuare le stazioni più vicine, e Mobilize Smart Charge che gestisce autonomamente la ricarica domestica, attivandola quando le tariffe sono più convenienti.

Il riutilizzo delle batterie

Ma non è finita qui. Mobilize, infatti, ha pensato anche al riutilizzo delle batterie, stipulando un accordo con la start up tedesca Betteries per sviluppare e assemblare un sistema energetico mobile, modulare e multiuso, composto da moduli batteria dei veicoli elettrici. Un sistema che potrebbe venire utilizzato per cantieri, furgoni per la ristorazione, riprese cinematografiche, eventi o piccole imbarcazioni elettriche. La produzione di questo sistema di stoccaggio è iniziata a settembre nel Re-Factory del Gruppo Renault a Flins.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by