La scelta degli pneumatici per il proprio monopattino è molto importante: determina, infatti, la stabilità del mezzo e di conseguenza anche la sicurezza alla guida. Per questo, prima dell’acquisto, è opportuno conoscere i vari tipi di gomme in circolazione sul mercato e le loro caratteristiche.

Tre categorie

In generale, si distinguono in tre categorie: gomme a camera d’aria, gomme piene e gomme a nido d’ape. Ma vediamo, nello specifico, quali sono le principali differenze tra questi tipi di pneumatici.

  • Le gomme a camera d’aria sono leggere e garantiscono ottime prestazioni e un maggior comfort alla guida, in quanto ammortizzano gli urti. Proprio per quest’ultima caratteristica sono ancora più consigliabili nel caso in cui il proprio monopattino elettrico non sia dotato di ammortizzatori, in quanto si tratta di pneumatici che assorbono bene le imperfezioni dell’asfalto. Inoltre, essendo anche più grandi e larghe, consentono una maggior stabilità, anche sul bagnato. Se si vuole prevenire il rischio di usura e forature, è anche possibile acquistarle con camera d’aria a doppio spessore; questo tipo di gomme risulta, infatti, più resistente.
  • Le gomme piene, invece, sono quelle più facilmente reperibili sul mercato ed hanno una struttura in gomma abbastanza rigida e completamente piena. Il principale vantaggio di questi pneumatici è che non richiedono alcuna manutenzione (in quanto sono antiforatura), mentre gli aspetti negativi riguardano il minor comfort alla guida e nelle prestazioni. Inoltre, il peso di queste gomme è mediamente superiore di 300 grammi rispetto a quello della tipologia a camera d’aria, caratteristica che influisce negativamente sia sulla velocità che sull’autonomia. Tra le gomme piene si possono inserire anche le “dual density”, che sono composte da uno strato esterno piuttosto grosso in gomma, riempito poi con schiuma. Queste caratteristiche particolari permettono un maggior comfort alla guida con più stabilità e una miglior ammortizzazione. 
  • In ultimo, le gomme a nido d’ape; si tratta di pneumatici antiforatura, realizzati interamente in gomma ma al loro interno sono dotati di fori a forma di esagono o di cerchio. Questi “nidi d’ape”, con aumentate staffe e fori appena allargati, forniscono un miglior assorbimento degli urti. 

I prezzi

Si può dire che mediamente variano dai 12 ai 25 euro per ogni singola gomma. 

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by