Quali sono i criteri per una casa 100% ecosostenibile? 

Quando parliamo di una casa sostenibile, parliamo di un’abitazione che deve riuscire a rispondere a tutti gli standard di comfort moderni in termini di materiale usato, fabbisogno energetico, localizzazione geografica e consumo idrico.

In altre parole una casa sostenibile deve essere progettata per garantire un uso razionale delle risorse, improntata alla massima efficienza e al minimo impatto sia economico che ambientale.

Ecco alcune regole da seguire:

Utilizzare materiali d’impiego sostenibili

Una casa ecologica dovrebbe essere realizzata con materiali atossici, sicuri e a basso impatto ambientale valutando anche, in fase di progetto, la durata delle performance termiche.

Sfruttare le rinnovabili

I pannelli solari posizionati sul tetto sono la garanzia per produrre acqua calda in modo da soddisfare il fabbisogno energetico e sfruttare i raggi solari. La tecnologia solar cooling è inoltre capace di raffreddare la casa quando è troppo calda. 

Elettrodomestici e illuminazione ad hoc

Le lampade a LED durano da 8 a 10 volte in più e consumano molto meno di quelle ad incandescenza. Per risparmiare ulteriormente si può fare affidamento su timer o sensori che regolano l’accensione e lo spegnimento.
Gli elettrodomestici di classe energetica A++, inoltre, consentono un elevato risparmio elettrico, ma vanno sfruttati sapientemente: lavastoviglie e lavatrici andrebbero fatte partire sempre a pieno carico.

Buona coibentazione

Una casa sostenibile per l’ambiente è ben isolata e non presenta dispersioni termiche. 
In questo settore sono di fondamentale importanza i materiali di costruzione e la presenza di un involucro edilizio opportunamente progettato.
Un’abitazione sostenibile presenta infissi e vetrate intelligenti che consentono l’illuminazione naturale e garantiscono un buon isolamento. Impiegando serramenti in materiale isolante, il fabbisogno elettrico della casa, calerà di almeno il 33 per cento.

Gestire bene i rifiuti

Una casa smartprevede compartimenti ad hoc per fare la raccolta differenziata.

Tagliare gli sprechi

Ogni anno gettiamo nella spazzatura in media 9 miliardi di euro in cibo. Di nuova concezione, si stanno diffondendo frigoriferi a basso consumo che aiutano a stilare una lista della spesa intelligente e monitorano la scadenza dei cibi. Per quanto riguarda l’acqua non deve mancare un soffione a risparmio idrico per la doccia e una cisterna per la raccolta dell’acqua piovana, oltre ad abitanti attenti.

Disporre, se possibile, di uno spazio verde

Idealisticamente, una casa sostenibile presenta uno spazio verde, un giardino verticale o un orto in balcone dove poter coltivare e consumare a km zero. Il tetto verde estensivo o intensivo offre un ottimo grado di isolamento e regala aria pulita lungo il perimetro della casa.

Esposizione a sud

Se almeno la metà dei metri quadri è esposta verso Sud, la costruzione sarà più ecologica. Tenderà a massimizzare le radiazioni solari d’inverno e a evitarle d’estate. 

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by