Forse quest’anno le avete attese con ancora più trepidazione e desiderio perché arrivano dopo mesi di chiusure e restrizioni. Ora finalmente ci siamo; è arrivato il momento delle vacanze estive e quest’anno potete godervele in compagnia di un mezzo green che molti di voi hanno riscoperto come simbolo di libertà nei momenti più difficili, quando si poteva uscire solo per sport o attività motoria. Parliamo della bicicletta che, magari, in questi mesi avete acquistato o rispolverato dal garage ed ora potete utilizzare come fedele compagna di viaggio nelle vostre mete turistiche, optando per quella tradizionale oppure per quella elettrica.

È proprio per questo che abbiamo pensato di proporvi alcuni itinerari adatti alle due ruote nei luoghi di villeggiatura.

I Sentieri dell’Uso a Bellaria-Igea Marina

Partiamo da una delle classiche delle mete balneari sulla Riviera romagnola: Bellaria-Igea Marina. Più o meno tutti la conoscono come località di mare ma, forse, pochi sanno che è adatta anche agli itinerari in bicicletta. Qui, infatti, c’è il percorso dei “Sentieri dell’Uso”, una panoramica pista ciclo-pedonale con inizio su via Ravenna (sulla sponda destra del Fiume Uso) che si snoda per circa 6 km lungo la fascia fluviale e collega i Comuni di Bellaria Igea Marina e San Mauro Pascoli. Un percorso, adatto anche alle famiglie con bambini, lungo il quale sono collocate 9 aree di sosta attrezzate con panchine, tavoli da picnic, giochi e pannelli informativi.

Un itinerario alla scoperta di Lavarone in Trentino

Se, invece, preferite la montagna, vi proponiamo un suggestivo percorso alla scoperta della Perla Alpina di Lavarone, Comune della provincia autonoma di Trento. Si tratta di un itinerario della lunghezza di 23 Km con un dislivello di 256 metri che è ricco di salite; proprio per questo i più allenati possono percorrerlo in sella ad una mountain bike, ma per chi non se la sente o è poco allenato è anche possibile utilizzare una e-bike. Partendo da Bertoldi, una delle 19 frazioni che formano il Comune di Lavarone, è possibile raggiungere il suggestivo percorso Respiro degli Alberi.

Da qui si prosegue verso il monte Tablat, con la possibilità di sostare alla “Tana incantata”, tipica osteria trentina che, oltre al buon cibo e ai consigli sugli itinerari, vi permette anche di ricaricare la vostra bici elettrica. Continuando ammirerete il Forte Belvedere Gschwent, ad una quota di quasi 2 mila metri. Infine, giungerete sulle sponde del Lago Lavarone, dove potrete concedervi un bagno rigenerante.

La Ciclovia della Versilia in Toscana

Concludiamo con la pista ciclabile più balneare d’Italia, la Ciclovia della Versilia, in Toscana; un percorso costiero di 28 Km tra Viareggio e Forte dei Marmi, passando per Marina di Pietrasanta e Lido di Camaiore. L’itinerario, completamente pianeggiante, è totalmente asfaltato e in sede protetta; permette quindi di scoprire questi meravigliosi luoghi in sella alla bicicletta ed in perfetto relax, con la possibilità di fermarsi per un bagno lungo tutto il tragitto. Tra i luoghi da visitare lungo il percorso, consigliamo la villa “La Versiliana”, nei pressi di Marina di Pietrasanta.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by