Ebbene la casa del futuro unisce passato e futuro in una commistione di elementi apparentemente dissonanti ma in dialogo continuo tra di loro. Da una parte abbiamo infatti un impianto architettonico costruito in legno, per favorire coibentazione degli ambienti, dall’altra troviamo impianti high tech di ultima generazione che sfruttano energie rinnovabili e sistemi di automatizzazione che la rendono comoda e performante. Le case in legno più moderne, in particolare, permettono di raggiungere alti livelli di efficienza energetica e versatilità strutturale, grazie alla resistenza e alla leggerezza del materiale. Ma naturalmente questa non è l’unica soluzione ed è possibile ristrutturare casa per orientarla all’efficienza: con le nuove tecnologie è facilissimo ottenere il massimo comfort a ridotto impatto ambientale, tramite la gestione del riscaldamento da remoto, in modo da massimizzare risparmio e sicurezza.

Un esperimento anche italiano.

Una sensibilità, quella verso le abitazioni green, che è molto sentita anche in Italia, è infatti italiana l’iniziativa Green Block, un progetto partorito da un collettivo di aziende dello stivale che consiste nell’introduzione nel mercato edile di moduli costruttivi prefabbricati con un’anima di alluminio e materiali riciclati o riciclabili. Questi moduli sono facilmente assemblabili “a secco” e possono arrivare fino a 4 metri di altezza, rendendoli così adatti a ricoprire vari ruoli, dalla casa di lusso al rifugio di emergenza, ma anche scuole, condomini e centri commerciali.

Ovviamente il tutto ad alta efficienza energetica e basso impatto ambientale: i prodotti per l’isolamento termo-acustico derivano da materiali di scarto e anche i tempi di realizzazione sono molto contenuti rispetto all’edilizia tradizionale.

L’Olanda e Wikkelhouse.

Un altro caso virtuoso viene dall’Olanda con il progetto Wikkelhouse, un tipo di prefabbricato costruito con materiali 100% riciclabili. Questa struttura viene impiegata soprattutto dalle strutture ricettive del paese, in quanto in grado di ospitare fino a quattro persone, fatto che lo rende ideale per la conversione green dell’offerta alberghiera.

Il cuore della struttura è formato da 24 strati di cartone ondulato, flessibile ma molto resistente, a cui seguono poi numerosi strati di legno e altri materiali eco impermeabili ed isolanti, volti a rendere la casa durevole nel tempo. Ogni prefabbricato può essere personalizzato nei dettagli, complice la costruzione, che avviene direttamente sul posto. Al momento la maggior parte delle Wikkelhouse sono state installate in mezzo alla natura per valorizzare al massimo il fascino di questi blocchi.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by