La sensibilità verso le emissioni nocive che produciamo ogni giorno con i nostri mezzi di trasporto si sta estendendo anche al settore navale. Le imbarcazioni completamente elettriche che solcano le acque di tutto il mondo sono infatti sempre più numerose. Il settore navale produce da solo ben il 2,5% delle emissioni globali di gas serra; non sorprende quindi una crescita del trasporto marittimo green, anche grazie ai corposi investimenti privati e pubblici.

Il primato della Norvegia

Il paese leader nel trasporto marittimo green è la Norvegia, che ha già inaugurato il primo traghetto elettrico al 100% e sta progettando un porto a basso consumo energetico, con una percentuale di emissioni di CO2 ridotta al minimo possibile. Al suo interno sono previste gru elettriche, veicoli plug-in e, naturalmente, le stazioni di ricarica per le navi a batteria. Si può dire che, mentre il resto del mondo ha appena iniziato ad introdurre le auto elettriche, Oslo sia già passata alla bonifica del traffico marino: è infatti in programma una flotta di 63 traghetti, tutti da varare entro il 2021. Il paese è già a buon punto e punta ora a convertire all’elettrico la maggior parte del traffico navale entro il 2030.

Nord Europa hub elettrico

Anche in Olanda l’attenzione verso questo tema è forte, anche se qui si è a livello di test e prototipi. Nel dettaglio, la compagnia olandese Port Liner ha realizzato le prime cinque chiatte elettriche, in grado di trasportare fino a 200 container. Interessante il sistema di ricarica delle batterie, che avviene direttamente a bordo, in uno dei container trasportati.

Spostandoci sempre in aerea nordica, in Finlandia si stanno iniziando ad affermare i ferry boat ibridi, che navigano tra le acque di Nauvo e Parainen nell’arcipelago di Turku. Queste imbarcazioni sono dotate di batterie agli ioni di litio e sono in grado di percorrere circa nove km in modalità 100% elettrica, mentre il loro punto forte è la velocità di ricarica: solo 5 minuti.

Navigare in modo sostenibile sarà per il settore nautico una delle grandi sfide a cui dare una risposta efficace nel più breve tempo possibile. Da questo punto di vista, è auspicabile che l’esperienza degli Stati del Nord Europa venga presa ad esempio e imitata dalle flotte di tutto il mondo, in modo da ridurre quanto più possibile l’inquinamento delle nostre acque e garantirci un futuro più sostenibile.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by