La mobilità elettrica sta diventando sempre più protagonista a livello globale. La prova oggettiva arriva dai dati, che mostrano chiaramente una marcata tendenza verso la mobilità sostenibile. Secondo un’analisi effettuata da McKinsey e sfociata nell’Electric vehicle index (Evi), nel 2018 i veicoli elettrici sono aumentati a livello globale di ben il 65% rispetto all’anno precedente.

Una crescita che è continuata anche nel 2019, con un aumento del 9% rispetto al 2018 (+2,3 milioni di veicoli elettrici venduti), mentre il primo trimestre del 2020 è in controtendenza (molto probabilmente a causa dei blocchi dovuto alla pandemia), con una diminuzione delle vendite del 25%.

La strada è tracciata, ma è ancora lunga

Guardando, però, gli stessi dati da un’altra prospettiva si comprende chiaramente che i passi per fare in modo che la mobilità elettrica diventi veramente protagonista sono ancora tanti. Con un tasso di penetrazione del 2,8%, infatti, i mezzi elettrici rappresentano solo una piccola parte del mercato totale di veicoli.

Ma, in ogni caso, la strada è chiaramente tracciata e ci sono città che da questo punto di vista rappresentano dei veri e propri esempi virtuosi.

Gli esempi virtuosi

La città di Shenzen in Cina

Shenzen
Shenzen

Secondo Il Global EV Outlook (pubblicazione annuale che identifica e discute i recenti sviluppi della mobilità elettrica in tutto il mondo), il primato della classifica va alla Cina, dove nel 2018 erano presenti circa il 45% delle auto elettriche su strada. Oltre alle auto poi ci sono altri mezzi elettrici che contribuiscono a rendere una città sempre più green.

Come evidenzia anche il sito lifegate.it, tra le città più virtuose c’è Shenzhen, dove tutti gli autobus presenti, circa 16 mila, sono elettrici ed è così anche per i 12 mila taxi circolanti. Inoltre un quarto delle vendite di veicoli elettrici in Cina sono suddivise tra Shenzen, Pechino e Qingdao.

Los Angeles negli USA

Nel 2018 circolava negli USA il 22% delle auto elettriche a livello globale.

A Los Angeles in California circolano circa 100 mila veicoli elettrici e proprio in questa città sono installate la maggior parte delle stazioni di ricarica di tutta la California: 2.354 stazioni di ricarica pubbliche e 453 ad accesso libero.

Proprio negli scorsi mesi, poi, è stato annunciato che in California dal 2035 sarà vietata la vendita di auto nuove con motori termici (diesel o benzina).

Oslo in Europa

Arriviamo in Europa, dove sempre nel 2018 circolava il 24% della flotta globale di auto elettriche.

Qui un esempio che merita attenzione è Oslo, in Norvegia. Questa città la scorsa estate ha superato i 50 mila veicoli elettrici immatricolati, portandosi ai vertici della classifica mondiale per numero di veicoli elettrici pro capite. Più in generale, in Norvegia nel marzo 2019 circa la metà dei veicoli di proprietà erano elettrici o ibridi. Si tratta del più alto tasso di proprietà di auto elettriche a livello globale.

Santiago in Cile e Tokyo in Giappone

Tra gli esempi virtuosi segnaliamo anche Santiago in Cile, dove il 6% degli autobus circolanti sono elettrici: 411 su un totale di 6700 autobus.

In ultimo, Tokyo in Giappone che recentemente ha avviato un programma per accelerare l’installazione di colonnine di ricarica: l’obiettivo è quello di aumentare del 50% le vendite di auto elettriche entro il 2030.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by