La Commissione Europea ha recentemente deciso di assegnare 188,8 milioni di euro, nell’ambito dei fondi Connecting europe facility (Cef). I principali progetti di mobilità sostenibile sono: infrastrutture di ricarica per veicoli elettrici, realizzazione di punti di fornitura elettrica per gli aeroporti, sviluppo della mobilità ad idrogeno.

In Italia verranno finanziate 3 iniziative di sviluppo della mobilità green attraverso l’assegnazione di 31,5 milioni di euro.

I progetti italiani

In Italia c’è un progetto di Sea, società che gestisce il sistema aeroportuale milanese, che ha ottenuto 4,4 milioni di euro per creare 58 punti per la fornitura elettrica a Linate e 105 a Malpensa. I 58 punti serviranno per alimentare da una parte i servizi di logistica aeroportuali e dall’altra gli aerei in stazionamento.

Progetti che tracciano la strada nella direzione della mobilità aerea sostenibile. Negli ultimi anni, anche gli aeroporti italiani stanno marciando con sempre più convinzione verso questa direzione.

Il secondo progetto che coinvolge anche l’Italia, è quello di Enel X Way. Si parla di un’importante iniziativa green, che prevede di realizzare 902 punti di ricarica in 167 siti sulle reti trans-europee di trasporto di Italia, Spagna e Romania.

Si tratta di un progetto essenziale, vista la carenza di colonnine di ricarica nel nostro Paese. Questo progetto potrebbe far avvicinare al mondo della mobilità elettrica anche molti scettici.

L’ultimo progetto si chiama “Hydrogen Mobility on Ten-T Corridor” ed è proposto da Edison.

Di cosa si tratta? È un’iniziativa che punta alla realizzazione nel nord Italia di tre stazioni di rifornimento di idrogeno per i mezzi pesanti. Ogni stazione sarà anche fornita di un elettrolizzatore.

L’Europa verso una mobilità sempre più sostenibile

Questi fondi sono importanti perché danno l’idea di una linea europea che inizia a puntare seriamente e concretamente sulla mobilità sostenibile, supportando anche in Italia le aziende che investono con convinzione in questo settore.

Speriamo sia anche un buon incentivo per avvicinare sempre più persone al mondo della mobilità green.  

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by