Sono più facili da ricordare, portano un po’ di leggerezza e allo stesso tempo riescono a veicolare importanti messaggi. Parliamo di quelle pubblicità che fanno ridere, ma che riescono anche a incuriosire, magari facendo avvicinare ad un mondo come quello dell’elettrico persone che lo conoscono ancora poco.

Lo spot della General Motors in Usa

Quando una pubblicità con queste caratteristiche viene trasmessa durante l’evento sportivo più seguito al mondo, capiamo bene quanto possa essere d’impatto. È proprio quello che è successo durante l’ultimo Super Bowl. La General Motors ha lanciato un ironico spot, interpretato dal famoso attore Will Ferrell. La pubblicità in questione gioca con lo spirito di competizione (intriso di sana invidia) con una nazione come la Norvegia.

Secondo i dati diffusi dall’ente nazionale di informazioni sul traffico stradale (Opplysningsrådet for Veitrafikken, OFV), nel 2020 le auto elettriche hanno raggiunto il 54% del totale dei veicoli venduti, facendo diventare la Norvegia il primo Paese al mondo in cui le vendite di auto elettriche hanno superato quelle di veicoli a benzina, diesel e ibride.

All’inizio dello spot si vede Ferrell su tutte le furie per aver scoperto che nel Paese scandinavo sono presenti più auto elettriche pro capite rispetto agli Stati Uniti.

Dopo la scoperta, Ferrell decide di partire per la Norvegia per una spedizione punitiva, viaggiando via nave con la sua auto elettrica, la Cadillac Lyriq. In questo strampalato viaggio coinvolge anche due amici, che partono su un Hummer EV e gli danno appuntamento nel Paese scandinavo, dove però nessuno arriverà mai perché Ferrell si ritroverà in Svezia e i suoi amici in Finlandia.

https://www.youtube.com/watch?v=yCy-a_E2I3s&feature=emb_title

Un divertente spot dietro il quale si cela anche l’obiettivo di far comprendere gli sforzi e gli investimenti che la General Motors sta compiendo nel mondo delle auto elettriche. Il messaggio finale dichiara: “General Motors sta arrivando“.

La risposta della Norvegia con Audi

Non si è fatta attendere la risposta altrettanto ironica della Norvegia, in questo caso grazie all’impegno di Audi e dell’attore norvegese Kristofer Hivju, star di Game of Thrones.

La “vendetta” è stata consumata con la realizzazione di ben 3 spot.

Nel primo si vede Kristofer, alla guida di una Audi e-tron, che trova il mappamondo distrutto da Will Ferrell (nello spot di General Motors) e sottolinea che la Norvegia non vuole combattere ma salvare il mondo.

Nel secondo spot, urlando e sbattendosi un salmone in testa, invita gli americani a “non odiare ma imitare”.

Nel terzo ironizza sulla pizza (italiana ma molto diffusa anche negli Usa), mangiandone una con sopra un intero salmone crudo.

Ovviamente in tutti gli spot Audi non dimentica di evidenziare che la e-tron è l’auto elettrica più venduta in Norvegia nel 2020. In questi casi, quindi, il coinvolgimento di importanti marchi e attori permette di far conoscere ad una platea più ampia gli sforzi che le case automobilistiche di diversi Paesi stanno compiendo nel settore dell’elettrico, con l’ironia utilizzata anche come mezzo per informare.

L’ironia di Lercio in Italia

L’ironia aiuta anche a dissipare le tensioni, mettendo in stand by i dibattiti a volte molto accesi tra pro e contro all’elettrico. In Italia, la ghiotta occasione è stata colta al volo dal sito satirico Lercio.it che nelle scorse settimane ha pubblicato una falsa ultim’ora: “Ladro muore fulminato dopo aver provato a succhiare il carburante da un’auto elettrica”.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by