Monopattini elettrici, hoverboard, monowheel: ultimamente è sempre più frequente vederli in città. Sembra che il loro utilizzo in Italia stia letteralmente esplodendo dopo il nuovo bonus mobilità del governo. Sicuramente sono mezzi di trasporto che contribuiscono alla mobilità sostenibile, visto che sono tutti elettrici e quindi a basso impatto ambientale. Per circolare devono essere tutti omologati e con una velocità limitata per legge.

Un monowheel costruito dagli ingegneri della Duke University

Ma il monowheel di cui vogliamo parlare oggi non fa parte di questa categoria: si tratta, infatti, del monoruota elettrico che punta al record di velocità mondiale e che riesce a raggiungere i 112 Km/h. Un mezzo particolare e unico che hanno realizzato gli ingegneri della Duke University: squadra che al suo interno vede anche la presenza di ex ingegneri Tesla e attuali ingegneri SpaceX.  Questo speciale monoruota si chiama EV360 e l’obiettivo dei costruttori è quello di entrare nel Guinness World Record. Com’è fatto? È composto da una grande ruota senza mozzo, al cui interno è presente un manubrio ed un sedile per il pilota (che, vista la velocità molto pericolosa, guida con casco integrale e tuta da motociclista). Il motore è, appunto, elettrico con una potenza continua di 11 kW (14,75 CV) e 23 kW (31 CV) di picco. Un monoruota alimentato da una batteria che alla velocità di 32 Km/h raggiunge i 14,5 Km di autonomia.

L’obiettivo è il Guinness World Record

L’obiettivo che hanno in testa sin dall’inizio gli ingegneri che l’hanno progettato è solo uno: il Guinness World Record. Obiettivo che volevano raggiungere questa primavera, ma l’emergenza dovuta al Covid ha rinviato la loro impresa a data da destinarsi. Per ora il record di velocità della categoria da battere è quello di un monowheel a benzina che ha raggiunto i 117 Km: se gli ingegneri della Duke University riusciranno a superarlo, il loro EV360 diventerà ufficialmente il monoruota più veloce al mondo in assoluto. 

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by