Stanno diventando sempre più diffusi e alla loro guida si vedono persone di tutte le età e professioni. Si tratta dei monopattini elettrici, mezzi green che risultano essere molto comodi soprattutto in città e per brevi tragitti, magari da casa al lavoro, per evitare il traffico, il problema del parcheggio e ridurre l’inquinamento. Proprio per rendere più facile, comodo e veloce il loro utilizzo, in alcune città d’Italia da qualche tempo è possibile noleggiare questi veicoli elettrici grazie ad alcune società.

Come funzionano i servizi sharing di Helbiz?

Tra queste c’è la Helbiz, la quale offre un servizio di sharing sia per monopattini elettrici che per e-bike in diverse città: Milano, Torino, Verona, Cesena, Roma e Bari e in molte altre arriverà nel prossimo futuro. Utilizzare il servizio è molto semplice: tutto è gestito da un’app gratuita per dispositivi iOS ed Android, sulla quale bisogna registrarsi ed è possibile anche visionare una mappa per trovare tutti i mezzi disponibili. Per poter sbloccare e utilizzare il monopattino elettrico basta cliccare su “Inizia la corsa” e poi scansionare il codice QR utilizzando la fotocamera del proprio cellulare. Invece per bloccarlo bisogna cliccare su “Termina Corsa” e scattare una foto del mezzo parcheggiato.

I prezzi del noleggio e i servizi dell’app

Per quanto riguarda i prezzi del noleggio, Helbiz addebita un importo fisso per lo sblocco del monopattino, mentre successivamente si paga una tariffa al minuto (si può pagare con carta di credito ma anche con Apple Pay, Google Pay, Alipay o Tinaba ed è inoltre possibile caricare almeno 5 euro all’interno dell’Helbiz Wallet, una sorta di conto ricaricabile attraverso il quale pagare i noleggi). I costi possono variare da città a città e per conoscerli basta utilizzare l’app. Mentre per chi utilizza frequentemente il servizio è anche possibile abbonarsi ad un costo mensile di 29.99 euro con la possibilità di effettuare ogni giorno corse illimitate di un massimo di 30 minuti.

Sempre con l’applicazione, è possibile individuare le aree in cui potersi muoversi con il monopattino elettrico, le quali vengono identificate da un codice verde (accessibile), rosso (non accessibile) e giallo (zone pedonali o con restrizioni dove il limite di velocità è di 6 km/h, per garantire la sicurezza dei pedoni).

Gli utenti possono utilizzare un solo mezzo per account su cui si deve viaggiare da soli. Si consiglia di parcheggiare i monopattini elettrici nelle rastrelliere o all’interno dei parcheggi per motocicli, per evitare di essere d’intralcio nei luoghi di passaggio, e l’uso del casco (anche se non è obbligatorio).

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by