Guidare con rigide temperature comporta sempre maggiori rischi ed è per questo che diventa ancora più importante la prudenza unita alla prevenzione. Accorgimenti che diventano essenziali anche per le auto elettriche, con un’attenzione particolare alla batteria che necessita di maggiore cura soprattutto in inverno.

Ecco qui alcuni consigli per guidare in tranquillità il vostro veicolo green anche d’inverno.

Alcuni consigli generali

1. Innanzitutto, bisogna pensare a preriscaldare il mezzo e, nel caso di un’auto elettrica, è meglio farlo quando il veicolo è in carica per evitare di avere meno autonomia.

2. Parcheggiate sempre l’auto in garage e quando siete alla guida cercare di mantenere una velocità costante.

3. Utilizzate la frenata rigenerativa, quando possibile.

Le accortezze per la batteria

Passiamo poi alle accortezze da adottare per la batteria.

1. Mantenete sempre la carica tra il 20% e l’80% per preservare l’efficienza della batteria e la durata.

2. Tenete conto del rallentamento della ricarica che con le basse temperature richiede, generalmente, circa un’ora in più per una carica completa da una rete domestica.

3. Utilizzate la modalità “Eco” per risparmiare utile energia.

I problemi alla batteria di avviamento

Inoltre, è importante far effettuare ad uno specialista un controllo generale prima dell’inverno (anche per la pressione degli pneumatici) con un’attenzione particolare alla batteria di avviamento da 12 volt che risulta essere la causa più frequente di guasti, in particolar modo per le auto elettriche.

Lo evidenziano nitidamente i dati: per esempio, il più importante club automobilistico tedesco (Allgemeiner Deutscher Automobil-Club) ha fatto sapere di aver effettuato l’anno scorso ben 3,4 milioni di volte e nel 55,6% dei casi proprio per il malfunzionamento della batteria d’avviamento di un veicolo green.

Le motivazioni

Perché avviene con una così alta frequenza? Da una parte sembrerebbe che queste tipologie di batterie della prima generazione ha terminato il suo ciclo di 4-5 anni e, quindi, dovrebbero essere sostituite, dall’altra la strategia di ricarica non sarebbe ancora stata perfezionata, ma ci potrebbero essere anche errori da parte degli automobilistici che, magari, lasciano per troppo tempo fermo il veicolo.

I consigli

Proprio per questo è (ancora più) necessario non lasciare l’auto ferma per troppo tempo, parcheggiarla in garage, preriscaldarla quando è in carica, avere pneumatici invernali, e far effettuare controlli periodici e preventivi dagli specialisti. Quindi, prevenzione e cura risultano essere sempre la base, soprattutto se si ha intenzione di mettersi alla guida con rigide temperature.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by