Per la sua prima incursione nel campo della mobilità elettrica, Ford ha deciso di ricorrere ad un elemento molto importante per gli appassionati del brand automobilistico: la sportività. Un valore produttivo già evidente dal nome del nuovo modello elettrico, Ford Mustang Mach-E, che lega la storia con il futuro della casa americana.

Sintesi tra passato e futuro

La Mach-E è una suv elettrica che prende in prestito dalla gamma Mustang molti elementi stilistici, anche se in realtà si tratta di un progetto nato da una pagina bianca: se infatti nei gruppi ottici notiamo lo stile classico del coupé Ford, la mascherina è stata chiusa pur mantenendo le proporzioni del modello ispiratore, mentre, per quanto riguarda le dimensioni, la Mach-E è lunga 4,7 metri con un passo di 2,98 metri.

Tra le caratteristiche più interessanti della vettura c’è sicuramente il sistema di infotainment, elemento cardine della mobilità 2.0, in cui Ford riesce a dire la sua grazie al debutto del sistema Sync di nuova generazione. Il display centrale offre una grafica semplificata ed è prevista la compatibilità wireless con Apple CarPlay, AndroidAuto e AppLink. La strumentazione è inoltre equipaggiata con un’intelligenza artificiale in grado di imparare le abitudini del consumatore e anticiparne le richieste, mentre dal punto di vista della tecnologia viene finalmente introdotto il sistema Keyless basato sullo smartphone. La plancia, dal canto suo, fa del minimalismo la propria bandiera prendendo le distanze da tutti gli altri modelli della Ford, solo le finiture che convergono verso il centro ricordano l’impostazione della Mustang due porte.

La performance

La Mustang Mach-E monta due batterie agli ioni di litio mentre la gamma sarà composta dalle versioni Standard Range ed Extended Range a trazione posteriore e integrale. Le batterie avranno una capacità rispettivamente di 75,7 e 98,8 kWh ricaricabili sia a casa che con i sistemi pubblici. Per quanto riguarda i cavalli, invece, Ford ha previsto diversi livelli di potenza, l’entry level a trazione posteriore garantisce 258 CV con 450 km di autonomia, per la versione Extended Range abbiamo 337 CV e 540 km di autonomia e, infine, la sportiva Mach-E GT a trazione integrale offre una potenza massima di 465 CV e oltre 500 km di autonomia.

Tutte le varianti avranno la possibilità di selezionare le modalità di guida Whisper, Engage e Unbridled, che influenzano la risposta del powertrain, dello sterzo, della strumentazione digitale e dell’illuminazione interna.

I clienti potranno acquistare la Ford Mustang Mach-E nella seconda parte del 2020. È prevista una First Edition che offrirà il powertrain con trazione integrale e batterie Extended Range, il tetto panoramico e la tinta esterna Grabber Blue. Negli USA l’auto si declina in cinque allestimenti (First Edition compresa), che partono da 43.895 dollari (Mach-E Select) per arrivare a 60.500 (Mach-E GT). Suv elettrica verrà inizialmente proposta in tre versioni: base (da 46.900 euro), Awd (54.000 euro) e First Edition (66.800 euro).

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by