La sempre più rapida diffusione dei mezzi di micromobilità sostenibile sta stimolando anche l’ingegno e la creatività. È proprio quello che è successo a Anton Larin e Rashid Mustafa, due ingegneri inglesi fondatori della start up “Escend Blades” (nata nell’ottobre 2020) che, vedendo l’esplosione di questo mercato con bici elettriche, monopattini, scooter, si sono accorti che poteva ancora esserci uno spazio da riempire.

Così recentemente hanno lanciato “i primi pattini elettrici in linea al mondo”, come li presentano sul sito web della loro azienda. Ma quali sono le caratteristiche specifiche di questi particolari pattini green? Scopriamole insieme.

Le caratteristiche tecniche

Innanzitutto, si tratta di mezzi che risultano molto utili per i brevi spostamenti in ambito urbano: infatti, con propulsori da 800 watt, hanno un’autonomia di circa 15 km che può aumentare grazie alla frenata rigenerativa, si possono ricaricare in sole 4 ore e riescono a raggiungere una velocità massima per niente indifferente (25 km/h).

Velocità che si può anche regolare attraverso uno speciale telecomando wireless, il quale, oltre a mostrare il livello di carica, consente di frenare e selezionare tre differenti tipologie di guida (che includono anche la retromarcia): Eco, Commute e Turbo.

Dove utilizzarli?

Come dicevamo, sono ottimi in ambito urbano, ma gli pneumatici in gomma siliconica consentono di muoversi anche su ghiaia, erba e terreni sconnessi.

Tra l’altro, questi pattini sono compatibili con quasi tutte le scarpe da skate in circolazione sul mercato.

Il prezzo e la disponibilità

Ma arriviamo al sodo: quanto costano questi innovativi mezzi di micromobilità sostenibile? Come tutti i mezzi unici e innovativi, il prezzo iniziale non è super economico, ma in questo caso nemmeno proibitivo: si possono preordinare sulla piattaforma kickstarter a partire da un prezzo di 665 dollari per un set base che si può utilizzare anche con le normali scarpe, ma si possono acquistare anche compresi di scarpe compatibili. Le prime consegne sono già partite nel mese di ottobre.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by