Si avvicina il Black Friday, il venerdì dedicato allo shopping che quest’anno cade il 27 novembre. Una giornata che negli ultimi anni ha visto una vera e propria esplosione del commercio online; a livello di gruppo Awin (network leader nell’affiliate marketing) nel 2019 ci sono state 2 milioni di vendite (24 al secondo!) contro gli 1.8 dell’anno precedente. In Italia il boom è ancora più evidente, con le vendite passate da 28 mila nel 2018 a 35.5 mila nel 2019, con un aumento dei ricavi del 35%. 

L’impatto ambientale del Black Friday

Ma quale è l’impatto ambientale che trascina dietro di sé questo periodo di vendite esponenziali? Secondo uno studio del Massachusetts Institute of Technology (MIT), l’impronta ambientale di un acquisto online è doppia rispetto a quella in negozio e tripla se si sceglie la consegna rapida. 

In questo particolare periodo dell’anno, infatti, si impennano le consegne a domicilio. Secondo il centro britannico di ricerche Freight Leaders Council, in Gran Bretagna nel week end del Black Friday vengono movimentati 82 mila furgoni (molti dei quali diesel), con il conseguente aumento dell’inquinamento ambientale, senza contare il costo sociale dei numerosi incidenti che coinvolgono questi corrieri, i quali si trovano a lavorare a ritmi insostenibili. 

Poi, oltre all’aumento degli spostamenti, questo boom dei consumi comporta anche un incremento degli imballaggi di plastica e della quantità di rifiuti. 

Green Friday e iniziative sostenibili

Proprio per tutelare l’ambiente e contrapporsi al Black Friday, nel 2017 è nato in Francia il Green Friday, giornata che ha anche l’obiettivo di lanciare un invito alle aziende per organizzare iniziative di shopping sostenibile

Invito accolto da Ikea che quest’anno dal 27 novembre al 6 dicembre ha lanciato una campagna in tutti i suoi 21 store presenti in Italia, invitando i clienti a rivendere i propri mobili Ikea usati per dare loro una seconda vita; chi li consegna riceve un buono acquisto da spendere in negozio, che può ammontare fino al 50% del prezzo originale dell’articolo.

Mentre BravoSconto, in collaborazione con l’organizzazione no profit Eden Reforestation Projects, nel periodo che va dal Black Friday 2020 a Natale ha deciso di piantare un albero per ogni vendita effettuata sui propri portali europei, con l’obiettivo di arrivare a piantarne 200 mila in Madagascar, Haiti, Nepal, Indonesia, Mozambico e Kenya.

L’importanza dei mezzi sostenibili

Tornando, invece, alle consegne a domicilio, per ridurre l’impatto ambientale è molto importante l’utilizzo di mezzi sostenibili

Amazon, ad esempio, lo scorso anno ha siglato un contratto con la start-up Rivian per la fornitura di 100 mila furgoni elettrici che saranno tutti operativi nel 2030 (i primi 10 mila già nel 2022). 

Per comprendere l’importanza di questo investimento basta un solo dato: questi 100 mila veicoli permetterebbero un risparmio di 4 milioni di tonnellate di carbonio all’anno.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by