Da una parte è essenziale la prudenza, dall’altra è importante la programmazione. Decidere di mettersi alla guida di un’auto elettrica con temperature rigide e in condizioni estreme richiede necessariamente l’adozione di una serie di accorgimenti per muoversi il più possibile in sicurezza. Senza dimenticare il fatto che la capacità di percorrenza dipende dalla batteria, la cui autonomia diminuisce con il freddo.

Allora, diventano molto utili dei consigli che possano consentire di viaggiare con accortezza. Alcuni di quelli che riportiamo qui sotto vengono anche ampiamente descritti sul sito internet di Tesla Italia. 

I consigli per la batteria e il risparmio energetico

● Per risparmiare energia è consigliato il riscaldamento della batteria prima del viaggio

● In inverno dobbiamo ridurre la perdita di energia; per fare questo bisogna guidare con prudenza e a velocità moderata, limitare le accelerazioni frequenti e brusche e, una volta riscaldato l’abitacolo, abbassare la temperatura e utilizzare il riscaldamento dei sedili per ottenere maggiore calore.

● Se possibile, parcheggiare l’auto in garage oppure coprirla con un telo termico.

● Se il veicolo non ha una batteria riscaldata, bisogna anche tenere conto di un rallentamento del processo di ricarica con il freddo; generalmente, dalla rete domestica bisogna calcolare almeno un’ora in più per una carica completa e circa un’ora complessiva da una stazione di ricarica rapida. In condizioni normali sono invece necessari 30 minuti per una carica all’80%. 

Alcuni suggerimenti per la guida con neve o ghiaccio

In caso di neve o ghiaccio, prima di mettersi alla guida dell’auto (elettrica o no) bisogna pulire tutte le superfici importanti, assicurarsi di avere una buona visibilità alla guida e nessuna superficie ghiacciata o ostruita. Inoltre è necessario avere installato i pneumatici invernali o portare con sé le catene da neve.

È consigliato anche rabboccare il liquido lavavetri a intervalli regolari, per evitare il malfunzionamento dei tergicristalli.

Una particolarità delle auto elettriche

Per quanto riguarda, invece, le particolarità specifiche dei veicoli elettrici, è importante tenere in considerazione il fatto che non appena acceleriamo otteniamo una risposta pari al 100 per cento di quella erogabile. Una caratteristica che in condizioni normali può risultare positiva ma sulla neve e sul ghiaccio rappresenta un rischio maggiore per la perdita di aderenza nel partire da fermi e lo slittamento delle ruote. 

Da questo punto di vista, quindi, il consiglio è quello di mettere la propria auto in modalità “eco” (risparmio energetico) che in caso di neve limiterà la coppia distribuita sulle ruote motrici, consentendo delle partenze più graduali e con un maggiore grip. 

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by