Non ci sono solo le auto elettriche, ma anche quelle ibride e non sono tutte uguali perché si suddividono in mild hybrid, full hybrid e plug-in hybrid; sono proprio queste ultime quelle sulle quali vogliamo concentrare la nostra attenzione, rimarcando allo stesso tempo le differenze con le altre tipologie.

Le caratteristiche

I veicoli plug-in hybrid sono dotati sia di un motore termico sia di uno elettrico e la batteria (oltre che con la frenata rigenerativa) viene ricaricata da una fonte d’energia esterna con un cavo che, come avviene per le auto elettriche, si può collegare alle colonnine di ricarica oppure ad una presa di ricarica domestica. La batteria delle auto ibride plug-in è da circa 8-9 kWh e permette di percorrere 50-60 km.

Le differenze con gli altri veicoli

Caratteristiche, quelle appena descritte, che distinguono questi veicoli dai full hybrid e mild hybrid, i quali invece, hanno batterie meno capienti e non vengono caricati con una spina, ma si ricaricano esclusivamente dal sistema di recupero dell’energia in frenata.*

Mentre quello che le differenzia dalle auto elettriche è il fatto che, quando la batteria si scarica, l’auto plug-in hybrid non si ferma perché può proseguire grazie alla presenza del motore termico (anche se i consumi sono molto elevati); un modo per ridurre anche “l’ansia da autonomia chilometrica” che frena molti automobilisti prima dell’acquisto di un’auto completamente elettrica.

I prezzi e gli incentivi

Quanto costa questa tipologia di automobile? La forbice dei prezzi è abbastanza ampia: mediamente si parte dai 14 mila euro fino ad arrivare ai 50 mila euro.

Il 27 ottobre scorso il governo aveva rifinanziato il fondo dell’Ecobonus, ma è stato esaurito in pochi giorni. La speranza, quindi, è che venga nuovamente rifinanziato perché rappresenta un buon incentivo all’acquisto.

Cosa prevedeva questo Ecobonus? Per i veicoli hybrid plug in, le cui emissioni rientrano nella fascia 21-60 g/km, si poteva ottenere un contributo di 2500 euro con rottamazione di un veicolo della stessa categoria omologato alle classi Euro 0, 1, 2, 3 e 4 e di 1500 euro senza rottamazione. Il prezzo di listino non doveva, però, superare i 50 mila euro.

*Nei veicoli mild hybrid il motore elettrico è solo di supporto a quello termico, mentre in quelli full hybrid i due motori sono indipendenti e si può viaggiare anche in modalità esclusivamente elettrica per 4-5 km.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by