Il design e la strumentazione

Per quanto riguarda il design, la carrozzeria esterna è contrassegnata da un cofano corto e appuntito, una linea filante e un parabrezza particolarmente inclinato che si unisce al tetto, il quale, a sua volta, termina in uno spoiler posto al di sopra del lunotto posteriore. La parte frontale invece è caratterizzata da linee forti che, combinate con la forma dei fari, danno un aspetto aggressivo alla vettura. Gli interni dell’abitacolo, come accennato sopra, risultano piacevolmente spaziosi e sono equipaggiati con una serie di impianti volti a facilitare e rendere più divertente la guida.

Innanzitutto dietro al volante è presente un display digitale da 8” che permette di visualizzare le informazioni principali principale sulla marcia dell’automobile, il display centrale touch è delegato invece al monitoraggio della batteria e al controllo del sistema multimediale della strumentazione, che supporta Apple CarPlay e AndroidAuto.

Le novità del 2020

In occasione del Salone di Detroit è stata presentata il nuovo modello di questa serie, che grazie ad un’evoluzione dei catodi delle celle, guadagna circa 34 km d’autonomia arrivando ora a 417 km totali, superiori addirittura alla popolarissima Tesla Model 3. Il riscatto della nuova Bolt è dovuto alle celle (LG Chem) che la casa americana nella nota ufficiale indica aver implementato insieme ad una nuova chimica degli elettrodi. Dato non confermato ufficialmente, ma è molto probabile che sulle Bolt da ora in poi ci siano celle con catodi di tipo NCM 622 in attesa di quelli NCM 811 a bassissimo contenuto di cobalto che pochissimi modelli hanno già a bordo.

La maggiore densità di energia poi è indice di una maggiore capacità delle batterie, che infatti ora arrivano a 66 kWh, dotate, tra l’altro, di una funzione di ricarica rapida in grado di ripristinare fino all’80% della carica totale. A livello di prestazioni su strada Chevrolet Bolt può raggiungere un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 7 secondi per una velocità massima di 146 km/h mentre la rigenerazione di energia in frenata può essere regolata su quattro livelli.

Sebbene Chevrolet Bolt non abbia ancora raggiunto il mercato europeo il punto forte è sicuramente il presso di base di 37.495 $, non troppo dissimile da quello del modello precedente.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by