Sono stati quasi 600 mila i cittadini che sono riusciti ad assicurarsi il bonus mobilità (nella forma di voucher o di rimborso) nel click day dello scorso 3 novembre.

Gli accessi alla piattaforma per effettuare la richiesta sono state moltissime con un ritmo di 4.500 click al minuto e, inevitabilmente, si sono verificati anche problemi: in particolare, legati al sistema SPID che non ha retto la mole di richieste e molti provider (ad esempio PosteID) hanno avuto grossi disagi, rimanendo bloccati per quasi tutta la giornata.

Così i 215 milioni stanziati dal governo (99 milioni in rimborsi e 116 in voucher) si sono polverizzati in 24 ore e sono stati molti i cittadini che sono rimasti esclusi.

La riattivazione del portale per i rimborsi

Proprio per questo il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, in un’intervista al giornale online Open, il giorno successivo ha dichiarato: “Mi scuso per gli inciampi tecnici ma giuro che pago tutti“. 

Così per mantenere la promessa ha deciso di riattivare il portale dal 9 novembre al 9 dicembre, evitando questa volta il tanto discusso click day. “Per quanti abbiano effettuato acquisti di beni e servizi incentivati dal buono mobilità tra il 4 maggio e il 2 novembre, – si legge sulla piattaforma buonomobilita.it – siano in possesso di fattura o scontrino e non abbiano richiesto o ottenuto il rimborso, è possibile, attraverso la pre-registrazione, inserire i propri dati e il valore del bene o servizio acquistato“.

Viene anche specificato che la pre-registrazione non dà diritto ad alcun beneficio e serve per quantificare le risorse necessarie e decidere quante poi stanziarne, molto probabilmente nella prossima legge di bilancio (nella bozza sono previsti altri 100 milioni di euro). “Saranno erogati tra gennaio e febbraio 2021“, ha precisato sempre a Open il Ministro Costa.

Si ricorda che per accedere alla piattaforma per la richiesta del bonus mobilità è necessario disporre delle credenziali SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale).

Mentre chi è già riuscito ad ottenere il buono dovrebbe aver ricevuto entro 10 giorni lavorativi l’importo che gli spetta. Per quanto riguarda i voucher, invece, hanno una validità di 30 giorni per le spese effettuate entro il 31 dicembre 2020.

I requisiti per ottenere il bonus mobilità

Ma cosa prevede il bonus mobilità? Destinato a tutti i cittadini maggiorenni che risiedono nei capoluoghi di regione, di provincia, nelle città metropolitane e nei comuni con più di 50.000 abitanti, permette di coprire il 60% della spesa per l’acquisto di un mezzo green, fino a un tetto massimo di 500 euro. Il rimborso può essere richiesto da chi ha effettuato l’acquisto dal 4 maggio al 2 novembre ed è in possesso delle credenziali SPID.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by