La mobilità sostenibile segue anche le rotaie e lo fa dando la possibilità ai viaggiatori di salire sui treni con le bici, gli hoverboard e i monowheel, senza costi aggiuntivi. È la cosiddetta mobilità integrata che consente di utilizzare differenti mezzi green per rispettare il più possibile l’ambiente che ci circonda. Un bel modo per cambiare le nostre abitudini e ricominciare a viaggiare quest’estate, all’insegna della sostenibilità.

I servizi di Trenitalia

In molti casi, questa strada risulta difficile da percorrere, ma Trenitalia (Gruppo FS Italiane) ha deciso di intraprenderla con convinzione, facilitando la vita a molte persone (pendolari ma anche turisti) che hanno intenzione di muoversi, senza rinunciare a ridurre l’impatto ambientale.

Ma nello specifico come funziona? “Oltre alla bici pieghevole – si legge sul sito internet di Trenitalia -, da oggi anche monopattino, hoverboard e monowheel sono gratuiti sui treni regionali (che ogni giorno collegano più di 1700 località, ndr) e per includere il massimo dei modelli abbiamo ampliato le dimensioni di ingombro massimo consentite: 120x80x45 cm”.

Si può trasportare gratuitamente la bici anche sulle Frecce e Intercity, “smontata e contenuta in una sacca o una bici pieghevole opportunamente chiusa. Le dimensioni non devono essere superiori a 80x110x45 cm”. Mentre dal 17 ottobre 2020 è possibile trasportare la bicicletta montata su alcuni treni Intercity; prima verificate però se è disponibile il servizio anche sul vostro collegamento.

I nuovi treni regionali

Continuando il nostro viaggio su rotaie all’insegna di una mobilità sempre più integrata e sostenibile, troviamo anche due nuovi treni regionali (Rock e Pop), che hanno un ampio spazio per le biciclette e consentono di ricaricare le due ruote elettriche.

Il Travel Book di Trenitalia

E non è finita qui! Per facilitare ancora di più la vita ai cicloviaggiatori, infatti, Trenitalia nel suo ultimo Travel Book ha raccolto 20 itinerari di ciclovie che si possono raggiungere direttamente con i treni regionali.

Le mete toccano davvero tutto lo stivale. Si va dal Trentino-Alto Adige con la ciclabile dell’Oltradige da Bolzano a Caldaro, alla Sicilia con il percorso ad anello che si sviluppa tra la Valle dell’Alcantara e il Parco dell’Etna.

La mobilità integrata treno+bus

Concludiamo il nostro percorso virtuale alla scoperta della mobilità sostenibile su rotaia, segnalando anche Freccialink, le Frecce + Bus in un’unica soluzione di viaggio; si tratta del servizio intermodale di Trenitalia che amplia il network delle Frecce con collegamenti dedicati, realizzati con autobus moderni, dotati anche di collegamento wi-fi. Per l’estate, poi, ritorneranno anche i collegamenti speciali, con treni regionali che portano a spiagge, siti Unesco, mete di montagna, borghi.

Maggiori informazioni si possono trovare sul sito: https://www.trenitalia.com/

Post scriptum: il nostro auspicio è che quest’estate si possa tornare a viaggiare più liberamente e in sicurezza, seguendo l’invito del Dalai Lama (che introduce anche il Travel Book di Trenitalia): “Almeno una volta all’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima” e – aggiungiamo noi – se puoi farlo rispettando l’ambiente, ancora meglio.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by