“Sono indeciso sull’acquisto di un’auto elettrica, più che altro perché ci sono poche colonnine in Italia e sarei preoccupato di non trovare un punto di ricarica prima che il mio mezzo si scarichi”. Quante volte avete sentito questa frase? Sicuramente molte perché effettivamente il nostro Paese fino a qualche tempo fa era carente dal punto di vista della presenza di infrastrutture di ricarica, ma fortunatamente ora le colonnine si stanno diffondendo sempre più capillarmente. Lo confermano anche gli ultimi dati diffusi dall’associazione Motus-E, dai quali emerge un aumento di ben il 44,1% rispetto allo scorso anno.

Volete scoprire di più? Non vi resta che continuare a leggere il nostro articolo!

I numeri

Partiamo dai numeri: secondo il monitoraggio trimestrale di Motus-E, a fine settembre i punti di ricarica a uso pubblico sono 47.228 e nel trimestre luglio-settembre sono stati installati ben 2.018 nuovi punti di ricarica, portando l’Italia a raggiungere un nuovo record: 10.456 installazioni nei primi 9 mesi dell’anno.

La diffusione sul territorio

Dove sono più presenti le colonnine di ricarica? La classifica continua ad essere capeggiata dalla Lombardia, dove son presenti 8.094 punti di ricarica, seguita al secondo posto dal Piemonte (4.713), mentre si piazza sul terzo gradino del podio il Veneto (4.564), ma la regione con la crescita maggiore risulta essere la Campania con 2.212 punti installati da inizio anno.

Ma c’è ancora una buona notizia: le colonnine di ricarica iniziano a diffondersi anche nel sud del Paese e nelle isole, zone storicamente molto carenti di infrastrutture di ricarica: qui, infatti, è presente il 23% del totale dei punti di ricarica, mentre il 21% è nel centro e il 56% nel nord Italia.

La presenza sulle autostrade

Un’altra nota positiva, poi, riguarda la presenza di colonnine nelle autostrade, dove sono aumentate di 541 unità rispetto allo scorso anno: a fine settembre i punti di ricarica totale erano 851, distribuiti in quasi un terzo delle aree di servizio del nostro Paese.

La direzione è quella giusta!

Ora il nostro Paese sta andando nella direzione giusta, anche per un consequenziale aumento delle vendite di auto elettriche, ma questa strada deve continuare ad essere percorsa con sempre più convinzione.

 “Attendiamo a breve il lancio dei nuovi bandi Pnrr – evidenzia il segretario generale di Motus-E, Francesco Naso – per l’installazione delle colonnine di ricarica ad alta potenza in città e in ambito extraurbano. Se utilizzate pienamente, queste risorse daranno all’Italia una rete di ricarica davvero all’avanguardia, pronta a supportare la crescita dei veicoli full electric prevista dal Governo nell’ultimo aggiornamento del Piano energia e clima”.

Quindi, basta ansia da autonomia chilometrica e preparatevi ad acquistare un veicolo green senza più preoccupazioni!

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by