È in aumento la produzione di Hyundai Kona Electric in Europa in concomitanza con una sempre maggiore attenzione al tema della green mobility. L’obbiettivo è quello di ridurre ulteriormente i tempi di attesa dei clienti che decidono di comprare il veicolo elettrico e favorire ancora di più il passaggio a questa tecnologia ad emissioni zero. La produzione nell’impianto in Repubblica Ceca aumenterà quindi la fornitura dalla casa madre in Corea, abbattendo i tempi di consegna e, contemporaneamente, spianando la strada per diventare il più grande produttore di veicoli eco-sostenibili in Europa. La domanda di Kona Electric infatti, già dal lancio nel 2018, ha superato le aspettative e per mantenere il passo con il mercato si è reso necessario un potenziamento della filiera produttiva.

Le prestazioni

Kona Electric è il primo SUV compatto elettrico in Europa, il suo punto di forza è l’autonomia della batteria, di circa 440 km, combinata ad un design altamente personalizzabile, senza rinunciare alla spaziosità di un SUV. L’auto vanta due modalità di ricarica, una veloce di circa un’ora e una completa che richiede dalle nove alle dieci ore; è inoltre fornita di un impianto di frenata rigenerativa regolabile, che recupera energia aggiuntiva utilizzando il motore elettrico in frenata.Kona Electric è equipaggiata con un Head-up display, che proietta le informazioni più rilevanti, come velocità e avvisi di sicurezza, e un Cluster SuperVision, un quadro che indica la modalità di guida e monitora il consumo energetico della batteria. Infine è anche disponibile la connettività Bluelink che offre features come il riconoscimento vocale a altre dotazioni volte rendere la guida più confortevole. A livello di prestazioni tecniche Kona vanta una potenza massima di 150 kW e una velocità massima di 167 km/h con un’accelerazione da 0 a 100 km/h in soli 7.6 secondi.

Perché passare all’elettrico

Grazie a Ecobonus passare all’elettrico oggi risulta molto più conveniente rispetto al passato, senza contare l’aumento di sconti dedicati offerti dalle case automobilistiche di questo settore, volti a facilitare il passaggio ad una modalità di trasporto più eco-friendly. L’elettrico può vantare benefici anche dal punto di vista assicurativo, con sconti che oscillano in media fra il 30 e il 40% sul costo della polizza. Ormai ad un prezzo ragionevole è possibile portarsi a casa un’auto a bassissimo impatto ambientale, che richiede poca manutenzione e che sicuramente può essere un primo passo verso il trasporto privato di domani.

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by