“Quel che conta è il percorso del viaggio e non l’arrivo”. Così diceva il poeta premio Nobel per la Letteratura Thomas Stearns Eliot e, aggiungiamo noi, quale mezzo non potrebbe essere il più adatto per assaporarlo veramente se non la bicicletta, il mezzo sostenibile per eccellenza che consente non solo di godersi la bellezza dei paesaggi ma anche di vivere appieno le relazioni con le popolazioni locali, dandovi sempre la possibilità di fermarvi lungo il percorso.

Forse è proprio per questo che il cicloturismo sta riscuotendo sempre più successo ed è anche per questo che è giusto che tutti gli operatori del settore abbiano la giusta professionalità e formazione: ecco che allora, anche per rispondere a tali bisogni, torna la Fiera del Cicloturismo che si terrà dal 5 al 7 aprile al Distretto urbano multifunzionale (Dumbo) di Bologna.

Nel nostro articolo potrete scoprire tutti i dettagli!

Alcuni numeri

Innanzitutto, per inquadrare la portata della diffusione del cicloturismo, partiamo dai numeri: questo settore nel 2022 ha registrato oltre 33 milioni di presenze in Italia e un impatto economico superiore ai 4 miliardi di euro.

Inoltre, secondo i dati dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche (Isnart) diffusi alla fiera del cicloturismo lo scorso anno, ben il 90% tour operator specializzati in Italia prevedeva un’ulteriore crescita del settore. Operatori che, tra l’altro, hanno quasi triplicato il loro fatturato nell’ultimo triennio*.

Il Forum del Cicloturismo

Ma tornando alla Fiera del Cicloturismo, come si svolgerà? In primis, il 5 aprile è previsto il Forum del Cicloturismo con una giornata di formazione per gli hotel che desiderano incrementare la propria attrattività per gli appassionati delle due ruote, la presentazione del quarto rapporto Isnart sul cicloturismo, un panel per la diffusione delle pratiche migliori e una formazione per i giornalisti.

In questo caso, i partecipanti potranno anche incontrare gli espositori e i buyer internazionali per intrecciare relazioni e sviluppare opportunità economiche.

“Con il Forum del Cicloturismo vogliamo creare una piattaforma per l’incontro di tutti coloro che operano professionalmente in questo settore o che vogliono farlo”, ha evidenziato Pinar Pinzuti, direttrice della Fiera del Cicloturismo e membro del consiglio di EuroVelo.

Sono invitati a partecipare al Forum albergatori, guide, noleggiatori, tour operator, organizzatori di eventi, anche neofiti. Per prenotarsi: https://www.fieradelcicloturismo.it/forum-del-cicloturismo

I tre giorni della Fiera

Durante le tre giornate ci saranno tour operator e produttori di bici ed accessori che presenteranno tutte le loro offerte, workshop pratici di meccanica, una bacheca per trovare compagni di viaggio, un’area dedicata ai più piccoli e il palco dei talks, dove si alterneranno presentazioni di storie di viaggi e di luoghi da esplorare a bordo dell’amata bici.

Due esempi italiani di successo

Tra questi, citiamo due casi italiani di successo: la ciclovia Alpe Adria che parte da Salisburgo (Austria) e dopo 400 km in 8 tappe raggiunge Grado registrando ben 250 mila passaggi ogni anno, e Brn Village in Romagna, primo villaggio in Italia dedicato al cicloturismo con un bike park di 70 mila km e più di 200 mila visitatori nei primi sei mesi (è stato inaugurato nel 2023).

Siete pronti a scoprire il fantastico mondo del cicloturismo? Se la vostra risposta è positiva, non vi resta che partecipare a questo importante evento!

*Qui potete trovare il terzo rapporto del cicloturismo con tutti i dati. 

Share.
GUIDASOSTENIBILE_ICO

Le informazioni sono raccolte attraverso siti di parti terze. Guida Sostenibile non si assume la responsabilità della loro veridicità. Consigliamo un confronto con le case produttrici prima di effettuare un acquisto.
Per informazioni scriveteci a info@guidasostenibile.it per contattare la redazioni scrivete a redazione@guidasostenibile.it

Project by